Lo spannolinamento ai tempi dell’asilo. - Mumistheceo

Lo so , lo so.

Non sono una sempre in linea con i tempi.

E infatti io, non ho mica deciso di approfittare della sabbia, del mare dell’abbrutimento naturale in cui vanno incontro Giugno, luglio e Agosto mamme e bambine.

No, io ho deciso che sarebbe stato molto più divertente cambiare 10 pannolini a 40 gradi all’ombra e iniziare a pensare di spannolinare la mia Erinni di un anno e mezzo a SETTEMBRE / OTTOBRE.

Ed ecco che armata di tutte le mie buone intenzioni

Fissò i nostri migliori amici lillydoo babycare mutandine nuovi di zecca e penso che quasi quasi mi prendo altri 6 mesi di tregua dalle corse in bagno selvatiche.

Ma non sono così egoista e quindi vi lascio un po’ dei miei preziosi quanto soggettivissimi consigli.

(Ricordatevi che ogni bambino fa un po’ come gli pare)

FIRST OF ALL:

Pregate qualunque Dio voi siate solite pregare affinché riserbi per voi un’esorbitante quantità di pazienza.

Pazienza e salviettine umidificate (sopratutto fuori casa).

Le mie preferite continuano ad essere quelle di lillydoo composte quasi tutte da acqua.

Secondo:

Siate COERENTI con voi stesse e con i vostri figli.

Non abbandonate a facili regressioni (più facili le vostre che quelle dei piccoli) e fate in modo che lo sia chiunque altro vi aiuti in casa e fuori con il piccolo.

Terzo:

Isolate con asciugamani, traverse, tende, tendoni da circo casa vostra ed i vostri preziosissimi divani almeno per una settimana.

Quarto:

Cercate di rendere il momento bagno un momento divertente improvvisando improbabili balletti o letture interessate (nel mio caso letture di gruppo dato che si aggrega anche la sorella);

Quinto: 

Ricordate ai vostri piccoli di andare in bagno spesso, molto spesso.

La pipì è li che vi fissa e lei lo sa quando non è il momento di presentarvi il conto.

Ne approfitterà.

Sesto:

Fate scegliere delle mutandine al piccolo.

Sarà molto felice di indossarle.

Settimo:

Aspettate almeno una settimana di pannolini asciutti prima di decidere di toglierlo di notte.

Adesso, uno, due, tre…

SIETE PRONTE??

Io no e sapete che vi dico: 

NON CI PENSO PROPRIO.

Miei amati lillydoo ci terremo compagnia per ancora molto molto tempo. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *